REGIONE LOMBARDIA – BANDO PER LE RINNOVABILI NELLE AZIENDE AGRICOLE

Il Bando ha l’obiettivo di stimolare la competitività del settore agricolo, garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali e contribuire alle azioni per il clima attraverso lo sviluppo di attività complementari a quella agricola rivolte alla produzione e all’utilizzo delle energie rinnovabili.

Sono ammissibili i seguenti interventi:

  1. Realizzazione di nuovi impianti di recupero e/o produzione di energia termica connessi a impianti esistenti per la produzione di energia elettrica alimentati a biogas o a biomasse vegetali;
  2. Realizzazione di nuovi impianti per la produzione e l’utilizzo di biogas che utilizzano solo matrici no food;
  3. Sistemi di recupero di biogas dagli stoccaggi finali in strutture aziendali già esistenti o di nuova costruzione per la produzione di energia rinnovabile;
  4. Realizzazione di nuovi impianti termici o di cogenerazione ad alto rendimento alimentati con matrici no-food;
  5. Realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici appartenenti alla tipologia ad integrazione architettonica totale;
  6. Realizzazione di nuovi impianti per la produzione di energia idroelettrica che utilizzano acque già derivate e scorrenti in canali esistenti o in acquedotti di montagna;
  7. Costruzione di nuovi impianti per la produzione di biometano che utilizzano solo matrici no food.

Sono inoltre ammissibili, se realizzati dal medesimo richiedente e funzionali ai nuovi impianti per la produzione di energie rinnovabili e biometano, i seguenti interventi:

  1. a) impianti e attrezzature per il contenimento delle emissioni in atmosfera derivanti dai processi di produzione di energia rinnovabile che ne garantiscono l’abbattimento superiore al 50% rispetto ai limiti stabiliti dalla normativa di settore;
  2. b) costruzione, ampliamento e adeguamento di reti di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento e impianti frigoriferi ad assorbimento di calore ai fini dell’utilizzo dell’energia termica;
  3. c) impianti per la movimentazione degli effluenti tramite reti di adduzione da e per l’impianto al fine di alimentare i biodigestori;
  4. d) impianti per l’estrazione di bioprodotti di origine naturale attraverso processi di “chimica verde”;
  5. e) acquisto di programmi informatici e applicazioni funzionali a supporto dell’attività di produzione energetica e della sostenibilità ambientale;

Gli interventi di cui ai punti 2 e 7:

- possono essere realizzati solo da aziende zootecniche.

- sono ammissibili solo se commisurati alla consistenza degli allevamenti del richiedente. Nel caso di società e cooperative possono essere commisurati alla consistenza degli allevamenti delle aziende associate.

La domanda di partecipazione può essere presentata dal 19 maggio al 7 luglio 2017.

contattaci per maggiori informazioni.

brentenergy

Tel. 0463 466822

Fax. 0461 1810126

Sede legale:

via Orti 8

38010 Sfruz (TN)

P.IVA - C.F. 02358500227

Sede operativa Trentino:

Via Sonora 32, fraz. Segno

38012 Predaia (TN)

Sede operativa Lombardia:

Contrada delle Bassiche 9/A

25122 Brescia (BS)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.