Diagnosi Energetiche

 

Inquadramento normativo

Il DLgs del 4 luglio 2014, n. 102, recependo la Direttiva Europea 2012/27/UE, ha introdotto l’obbligo di Diagnosi Energetica per le grandi imprese (secondo definizione del DM 18 aprile 2005) e per le imprese energivore (imprese iscritte nell’elenco annuale istituito presso la Cassa Conguaglio per il settore elettrico ai sensi del decreto interministeriale 5 aprile 2013).

Il decreto stabilisce l’ob­bligo per tali imprese di dotarsi di diagnosi energetica realizzata sulle proprie strutture entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni, da realizzarsi a cura di società di servizi energetici ed esperti in gestione dell’energia. La Diagnosi Energetica diviene un'opportunità per giungere ad una conoscenza approfondita della propria realtà al fine di indi­viduare un percorso strutturato di iniziative energetiche che per­mettano di migliorare o rinnovare processi produttivi o gestionali con una conseguente inevitabile crescita di competitività, riduzi­one dei costi e notevo­li vantaggi e contributi economici.

 

Soggetti obbligati

Grandi imprese Imprese Energivore
Numero di dipendenti > 250 Indice di intensità elettri­ca > 2%
Fatturato > 50 mili­oni oppure Totale bilancio annuo > 43 milioni consumo annuo di energia elettrica > 2,4 GWh

 

Non sono soggette all’obbligo le grandi imprese che adottano sistemi di gestione conformi alle norme:

  • EMAS
  • ISO 50001
  • EN ISO 14001, a condizione che il sistema di gestio­ne includa audit energeti­ci realizzati in conformità all’Allegato_2 del D.Lgs 102/2014

 

Imprese collegate o associate ad altre imprese

L’obbligo normativo relativo alle grandi imprese riguarda anche le imprese (anche costituite da più siti) che risultano grandi in quanto facenti capo ad un’unica partita IVA, o il gruppo di imprese che presentano un unico bilancio consolidato, o associate o collegate fra loro.

 

Imprese obbligate composte da più siti produttivi (multi sito)

Per le imprese soggette ad obbligo e dotate di più siti produttivi la diagnosi energetica può essere svolta solo su parte di questi siti. Per individuare su quali siti è attivo l’obbligo è utile procedere con un’analisi (definita clusterizzazione) dei siti soggetti all’obbligo. Tra i servizi offerti da Brentenergy vi è anche tale studio al fine di ottimizzare il numero e l’efficacia delle diagnosi sui diversi siti produttivi, in particolare individuando quelli in cui gli interventi di efficientamento possono essere più interessanti da un punto di vista dei costi benefici.

La diagnosi come strumento per l'efficienza

Crediamo fermamente che la diagnosi energetica non debba essere considerata solo come un obbligo normativo da espletare, ma che possa rappresentare un’interessante opportunità per le aziende di dotarsi di un utile strumento gestionale e decisionale per migliorare la propria efficienza.

La Diagnosi Energetica verrà condotta da EGE (Esperti in Gestione dell’Energia) cer­tificati ai sensi della UNI 11339

 L’obiettivo principale della diagnosi è quello di analizzare l’impiego delle diverse forme di energia e i relativi flussi in un’azienda, valutandone l’efficienza e l’efficacia negli specifici utilizzi. Essa può rappresentare uno strumento in grado di supportare le amministrazioni a individuare le possibilità di ottimizzazione energetica sia di tipo gestionale (quindi generalmente a costo zero o costi contenuti) sia di tipo strutturale (con investimenti di capitale più importanti).

In particolare, tra le principali informazioni che la diagnosi energetica sarà in grado di fornire si possono elencare:

  • Analisi dei flussi energetici dell’edificio per i diversi vettori energetici e cluster dell’azienda
  • Analisi delle bollette energetiche con individuazione dei costi unitari per ciascun vettore energetico e relative possibilità di risparmio contrattuali
  • Individuazione delle principali criticità a livello energetico del sistema edificio-impianto e dell’energia di processo consumata dell’edificio
  • Elaborazione di parametri di performance energetica da confrontare con realtà simili prese come benchmark
  • Individuazione delle possibilità di miglioramento: a basso costo, costo zero o che richiedono investimenti di capitali
  • Stima del rapporto costo-benefici per ciascun intervento individuato e individuazione di eventuali benefici non quantificabili (comfort, miglioramento architettonico etc.)
  • Presentazione delle principali forme di incentivazione previste per gli interventi di efficientamento individuati.
  • Elaborazione di una o più scale di priorità di intervento per una futura programmazione aziendale pluriennale per gli investimenti di efficientamento e riqualificazione.

Diagnosi energetiche per soggetti non obbligati

Per soggetti non obbligati proponiamo soluzioni ritagliate su misura a secondo delle dimensioni e caratteristiche della realtà da analizzare.

 In particolare proponiamo:

  • diagnosi preliminari : in grado con costi limitati di fornire un prima panoramica delle criticità e possibilità di miglioramento in termini di efficienza energetica e di individuare preliminarmente una serie di opportunità di risparmio, in particolare con interventi a basso costo di intervento
  • diagnosi ingegneristica: con un’analisi più dettagliata è possibile approfondire una serie di aspetti relativi all’efficienza e al risparmio energetico, individuando nel dettaglio i costi e i tempi di ritorno per i principali interventi di efficientemente realizzabili.
  • diagnosi approfondita: per interventi che richiedono investimenti di capitali significativi siamo in grado di fornire la nostra consulenza specialistica per dotare il cliente di uno strumento importante per valutare in maniera precisa e dettagliata costi, risparmi, flussi di cassa e tempi di ritorno degli interventi individuati.

 Ciascuna diagnosi conterrà analisi di fattibilità tecnico-economica e valutazione di possibili forme di incentivazione per gli interventi individuati più interessanti nell’ottica dell’aumento dell’efficienza energetica di dell’azienda.

 

Contattaci per maggiori informazioni

brentenergy

Tel. 0463 466822

Fax. 0461 1810126

Sede legale:

via Orti 8

38010 Sfruz (TN)

P.IVA - C.F. 02358500227

Sede operativa Trentino:

Via Sonora 32, fraz. Segno

38012 Predaia (TN)

Sede operativa Lombardia:

Contrada delle Bassiche 9/A

25122 Brescia (BS)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.